Project promoted dall'AUR-Agency Umbria Research co-financed by the European Social Fund (ESF) under the Regional Operational Programme (ROP) Umbria ESF "Regional Competitiveness and Employment '2007-2013

  • Wix Facebook page
  • YouTube Classic

FINALE EUROPEA DEL PROGETTO “ENTERPRISE European Business game":

 
è un team di studenti del Liceo Artistico “Metelli” di Terni a rappresentare l'Italia alle finali europee

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si è conclusa nei giorni scorsi a Ravenna  la Finale Nazionale della XXII edizione di Enterprise EBG - European Business Game - simulazione di creazione d'impresa alla quale hanno partecipato anche otto squadre di “studenti imprenditori” dell’Umbria che hanno passato il turno delle finali regionali del progetto “A scuola d’impresa” che si sono tenute il 29 di maggio scorso in Umbria.  Il progetto “A scuola d’impresa” è promosso dall’AUR  Agenzia Umbria Ricerche  e attuato con la collaborazione di Ecipa Umbria, Centro Studi Città di Foligno e Ecipa Ravenna.

 

Il progetto EBG, dal 1992  coinvolge ad ogni edizione alcune migliaia di studenti europei nello studio di idee per l’avvio d’impresa. Gli studenti si sfidano sul terreno dell'imprenditorialità, simulando la realizzazione e la gestione di un'impresa a tutti gli effetti, con tanto di indagini di mercato, di business plan, di suddivisione nei vari ruoli di soci e collaboratori, di stesura dei bilanci di previsione, campagne pubblicitarie e commerciali.

 

Al termine dell’anno scolastico, le squadre partecipanti si sfidano a livello territoriale e nazionale, con l’obiettivo di selezionare le idee d’impresa che interverranno alla finale europea, in rappresentanza del proprio paese.

 

Nelle diverse edizioni il progetto ha coinvolto oltre 10 paesi europei. Per l’Italia hanno partecipato squadre di studenti provenienti dalle regioni Emilia Romagna, Alto Adige, Basilicata, Abruzzo, Sicilia, Puglia e Umbria.

 

Per l’anno scolastico 2013-2014 sono coinvolti circa 3.000 studenti appartenenti a 9 paesi europei: Inghilterra, Francia, Danimarca, Isole Farhoer, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Croazia e Guyana Francese.

 

I 700 studenti italiani appartengono ai territori di Perugia, Terni, Spoleto, Foligno, Magione, Castiglion del Lago, Assisi, Città della Pieve, Castiglione del lago e Umbertide (per l’Umbria) e Ravenna, Faenza, Lugo (per l’Emilia Romagna) , Chieti (per l’Abruzzo).

 

Alla finale italiana hanno partecipato n° 26 squadre di “studenti-imprenditori”, provenienti da n° 16 Scuole di Emilia Romagna, Umbria e Abruzzo.

 

Grande posizione per l’Umbria alle finali nazionali quest’anno. La Finale Nazionale è stata infatti vinta  da un gruppo del Liceo Artistico “Metelli” di Terni con la business idea  “Paperplane”  che realizza eventi nelle città, tramite l’invenzione di una nuova tecnica che sviluppa cortometraggi video-mappati da proiettare sugli edifici di maggiore rilievo pubblico. La squadra di “studenti-imprenditori”, rappresentata da Andrea Colarieti, Marco Matteucci, Ilenia Morelli, Alessia Franceschini, Ginevra Tundo e supportata dagli insegnati Massimo Zavoli, Antonella Corpetti e Diana Robustelli, ha individuato un tipo di comunicazione che unisce la spettacolarità  visiva del video mapping alla comunicatività del cortometraggio interagendo e rendendo protagonista il pubblico. Sarà quindi la squadra ternana a rappresentare l'Italia alla finale europea dell’European business game che terrà quest’anno nella nostra regione, dal 29 giugno al 4 luglio. Parteciperanno alla competizione i team vincenti di Inghilterra, Francia, Danimarca, Isole Farhoer, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Croazia e Guyana Francese. I ragazzi dell'artistico di Terni oltre ad accedere alla finale europea si sono aggiudicati una vacanza studio di perfezionamento della lingua inglese a Malta finanziata dal progetto “A scuola d’impresa”.

 

Il secondo posto alla Finale Nazionale è stato aggiudicato alla squadra che si è distinta sul territorio regionale. Per l’Umbria è risultato vincitore il progetto “Energy reed” dell’ITC “Rosselli –Rasetti” di Castiglion del Lago, con un’idea di un pannello da utilizzare nell’edilizia come isolante, costruito recuperando la cannina del Trasimeno. La squadra composta da Bonucci Francesco, Lisi Fabrizio, Rocchini Josefin, Bernardini Nelly, Timoce Iulia e supportata dall’insegnante Antenucci si è aggiudicata come premio un viaggio di studio presso le istituzioni europee a Bruxelles. 

 

Alle squadre che si sono aggiudicate a pari merito il terzo posto è stata riconosciuta una borsa di studio: per l’istituto d’istruzione superiore “Campus Da Vinci” di Umbertide
con il progetto “Water saver” la squadra costituita da Picari Aurel, Paciotti Elena, Splendorini Noemi, Squartini Andrea e coordinata dal
 professor Marzio Bucci; con il progetto “Home case” la squadra rappresentata da Alessio Proietti, Riccardo De Souza, Nicholas De Pascali, Emanuela Alice Rumega, Matteo Muti del Liceo Artistico “Metelli” di Terni e coordinata dai professori Massimo Zavoli, Antonella Corpetti e Diana Robustelli.

FINALE EUROPEA

Finali Europee - Gara Internazionale di Simulazione d’Impresa per Studenti. Giovedì 4 luglio 2013 presso Isole Faroe – Danimarca

Finali europee del progetto “AUR” finalizzato a favorire la diffusione della cultura d’impresa nelle scuole che ha coinvolto 13 istituti superiori della regione.

Progetto finanziato nell’ambito dell’Asse V Transnazionalità e Interregionalità del POR Umbria FSE 2007-2013

 

Conquista il quarto posto alle finali internazionali dell’European business game “La polpetta reale”, il fishburger che gli studenti della 4A dell’Istituto ominicomprensivo “Mazzini” di Magione hanno presentato come “business idea” alla competizione internazionale che si è svolta il 4 luglio alle Isole Faroe, in Danimarca. La squadra in rappresentanza dell’Umbria alle Faroe, è stata selezionata alle finali regionali che si sono tenute a fine maggio, dove avevano concorso 56 “business idea” e dove sono stati coinvolti quasi 300 studenti provenienti da 13 diversi istituti superiori della regione. 

Con questa iniziativa si concludono le attività previste dal progetto “A scuola d’impresa”, un’azione pilota promossa dall’AUR - Agenzia Umbria Ricerche.  L’azione pilota finanziata dall’Asse V Transnazionalità e Interregionalità del POR Umbria FSE 2007-2013, è stata realizzata da Ecipa Umbria, Ecipar Ravenna e Centro Studi Città di Foligno con il supporto e sostegno della CNA Umbria e dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria.

Obiettivo del progetto è stato di favorire la cooperazione tra il mondo della scuola ed il mondo imprenditoriale attraverso iniziative di diffusione della cultura d’impresa nelle scuole. I giovani sono stati coinvolti in un percorso formativo e di accompagnamento, orientato a sviluppare lo spirito imprenditoriale ed a fornire loro le competenze necessarie alla creazione d’impresa.

I 300  studenti, divisi inizialmente in 56 squadre, in seguito ad una mirata formazione, hanno simulato un progetto d’impresa partendo da un’idea imprenditoriale da essi concepita. I giovani partecipanti, hanno messo in campo, in una logica di learning by doing, le azioni che un qualsiasi adulto dovrebbe effettivamente realizzare per diventare imprenditore (rapporti con le banche, ipotesi di produzione del prodotto, piano di marketing) compiendo tutto il percorso che va dall’idea imprenditoriale al business plan. Per migliorare e valutare l’innovatività e la fattibilità delle idee d’impresa individuate dai ragazzi si sono organizzate anche delle giornate di incontro/confronto con imprenditori locali.

Alla fine di tale percorso, le squadre delle scuole coinvolte, hanno partecipato alle competizioni.  

Le competizioni - precisa il direttore dell’Aur Anna Ascani -  “si sono sviluppate su tre livelli: regionale, le classi, individuate a livello regionale, si sono scontrate tra loro per partecipare alla competizione a livello nazionale; nazionale, a cui hanno partecipato le classi vincitrici delle varie competizioni regionali; europeo, le classi vincitrici delle varie competizioni nazionali hanno partecipato alla competizione europea che ha determinato il vincitore finale”. Per tali iniziative è stato attivato un partenariato con altri paesi dell’Unione Europea.

 “L’iniziativa oltre che a promuovere lo spirito imprenditoriale e la creatività nei giovani favorisce l’interculturalità e la mobilità. Elementi di grande rilievo per favorire l’occupazione dei giovani e l’individuazione di nuove idee di business”– conclude Anna Ascani.

FINALE REGIONALE

Finale Regionale Gara Internazionale di Simulazione d’Impresa per Studenti

Sabato 25 maggio presso Villa Umbra – Pila –Perugia 9, 30

Finali regionali del progetto “AUR” finalizzato a favorire la diffusione della cultura d’impresa nelle scuole che ha coinvolto 13 istituti superiori del territorio regionale.

Progetto finanziato nell’ambito dell’Asse V Transnazionalità e Interregionalità del POR Umbria FSE 2007-2013

 

Si sono tenute presso Villa Umbra a Pila le finali regionali del progetto pilota “A scuola d’impresa”, promosso dall’AUR - Agenzia Umbria Ricerche.  Il progetto finanziato nell’ambito dell’Asse V Transnazionalità e Interregionalità del POR Umbria FSE 2007-2013, è gestito in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e realizzato da Ecipa Umbria, Ecipar Ravenna e Centro Studi Città di Foligno con il supporto e sostegno della CNA Umbria e della Direzione Scolastica Regionale.

Il progetto, in cui nel 2013 si sono scontrate 21 idee d’impresa sviluppate dai giovani studenti divisi in altrettante squadre, intende favorire la cooperazione tra il mondo della scuola ed il mondo imprenditoriale attraverso iniziative di diffusione della cultura d’impresa nelle scuole. I giovani sono stati coinvolti in un percorso formativo e di accompagnamento, orientato a sviluppare lo spirito imprenditoriale ed a fornire loro le competenze necessarie alla creazione d’impresa.

I 250  studenti, divisi inizialmente in 56 squadre, in seguito ad una mirata formazione, hanno simulato un progetto d’impresa partendo da un’idea imprenditoriale da essi concepita. I giovani partecipanti, hanno messo in campo, in una logica di learning by doing, le azioni che un qualsiasi adulto dovrebbe effettivamente realizzare per diventare imprenditore (rapporti con le banche, ipotesi di produzione del prodotto, piano di marketing) compiendo tutto il percorso che va dall’idea imprenditoriale al business plan. Per migliorare e valutare l’innovatività delle idee d’impresa individuate dai ragazzi si sono organizzate delle giornate di incontro/confronto con imprenditori locali presso il Bic Umbria- Sviluppumbria. Alla fine di tale percorso, le squadre delle scuole coinvolte, si sono confrontate tra di loro a Villa Umbra in una competizione, dove sono stati premiati premiati i migliori quattro progetti d’impresa  e che hanno passato il turno delle competizione nazionale.
Le competizioni - precisa il direttore dell’Aur Anna Ascani - “si sviluppano su tre livelli: regionale: le classi, individuate a livello regionale, competono tra loro per la disputa della partecipazione a livello nazionale; nazionale, le classi vincitrici delle varie competizioni regionali accedono a quella nazionale; europeo: le classi vincitrici delle varie competizioni nazionali accedono a quella europea che determinerà il vincitore finale”. Per tali iniziative è stato attivato un partenariato con altri paesi dell’Unione Europea.

Per la squadra vincitrice della competizione nazionale il premio è partecipare alla competizione internazionale.

“L’iniziativa oltre che a promuovere lo spirito imprenditoriale ha avuto come finalità quella di favorire l’interculturalità e la mobilità dei giovani umbri” – conclude Anna Ascani.

 

FINALE REGIONALE

La Finale è stata svolta il 25 maggio 2013, le semifinali regionali sono state disputate tra le prime calssificate di ciascuna scuola e altre 5 tra le più meritevoli, per un totale di 18 squadre.

SEMIFINALI REGIONALI

Il 13-14-15 maggio si sono tenute le semifinali regionali del progetto "A Scuola d'Impresa" promosso dall’AUR-Agenzia Umbria Ricerche cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE) nell’ambito del Programma Operativo Regionale (POR) Umbria FSE “Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione” 2007-2013.

 

Le Semifinali sono state disputate dalle squadre delle scuole che hanno aderito all'inziativa, raggruppate in tre gironi:

 

12 maggio 2013 - Foligno

Associazione Centro Studi Città di Foligno Via Oberdan 123 - 06034 Foligno

Scuole: ISTITUTO ORFINI – FOLIGNO LICEO MARCONI – FOLIGNO ISTITUTO POLO-BONGHI – ASSISILICEO MAZZATINTI - GUBBIO

 

13 maggio 2013 - Terni

Viale Bramante, 4 - 05100 Terni

Scuole: ISTITUTO GHANDI – NARNIISTITUTO OMNICOMPRENSIVO – AMELIAISTITUTO SPAGNA – SPOLETOISTITUTO CIUFFELLI - TODI

 

14 maggio 2013 - Perugia

Via Corcianese, 260 - 06132 Perugia

Scuole: ISTITUTO CAPITINI – PERUGIAISTITUTO CAVOUR-MARCONI – PERUGIAISTITUTO G. BRUNO – PERUGIAISTITUTO MAZZINI – MAGIONEISTITUTO L.DA VINCI - UMBERTIDE

Please reload

SEMINARIO AVVIO PROGETTO "A SCUOLA D'IMPRESA" anno scolastico 2014/15

Squadre ammesse alla finale nazionale EBG 2015 a Scuola d'Impresa: Piacenza 18 maggio - Milano Expo 19 maggio

 

in ordine alfabetico:

 

Altob spa -  Istituto di Istruzione Superiore “Franchetti- Salviani” - Città di Castello

 

C.A.M.E Coltivazione sostenibile -  Istituto di istruzione superiore "Cassata Gattapone" - Gubbio

 

Ficus Ameria - Istituto Omnicomprensivo - Amelia

 

Freeze the waste -  Istituto di Istruzione Superiore “Franchetti- Salviani” - Città di Castello

 

Glu Free Crumbs - Istituto Professionale di Stato Servizi per l'enogastronomia e ospitalità Alberghiera - Assisi

 

Pureness -  Istituto Professionale "E. Orfini" - Foligno

 

Yes,You can - Istituto di Istruzione Superiore "G.Mazzatinti" - Gubbio